Fare l’amore nel modo giusto riguarda Dio

Anni fa, un amico di nome Giovanni si è incontrato con un gruppo di ragazzi.

 

Lui era l’unico sposato a quel tempo, mentre gli altri si dilettavano con la pornografia. In un momento di brutale onestà, uno di loro disse a Giovann: “Io ancora non capisco come tu possa fare sesso con la stessa donna ogni volta, sembra noioso”.

Senza esitazione, Giovanni, con la faccia seria disse: “Io infatti non faccio sesso con la stessa donna ogni volta”.

I loro sguardi silenziosi imploravano una risposta.

Giovanni spiegò che sua moglie non era la stessa persona che aveva sposato. Come donna, continuava a crescere e a cambiare, e lui come uomo, continuava a crescere e a cambiare. Non erano le stesse persone che erano quando si sono sposati, tantomeno lo era la loro intimità sessuale. Come un buon vino, loro e la loro intimità, sono maturati nel tempo. Il sesso non era sempre pieno di fiamme passionali, ma non è tutto ciò che il sesso è destinato a essere.

Il sesso si rafforza con il tempo

Dio ha creato il sesso per essere un legame tra marito e moglie, legame che si rafforza col tempo.

Le coppie sposate fanno l’amore in luna di miele e dopo un aborto spontaneo. Fanno l’amore per concepire dei bambini e dopo averli seppelliti. Fanno l’amore quando sono sani e durante una battaglia per combattere il cancro. Mentre un marito e una moglie s’inseguono l’un l’altro attraverso il servizio, il sacrificio e la lotta intima, Dio li benedice in un modo che il mondo non potrà mai sapere.

Giovanni spiegò ai suoi amici, che trascurando continuamente il buon disegno di Dio per il sesso, si accontentavano di sprazzi di passione peccaminosa invece dei preziosi carboni incandescenti di un’intimità duratura.

Dio ha progettato il sesso per essere goduto al meglio quando si basa su qualcosa di diverso dall’apparenza o dalle prestazioni. Lo basa su un amore impegnativo che riflette l’amore infinito che ha per tutti coloro che credono in Cristo.

La società propone il piacere come una passione violenta e fulminea, passando da un amore all’altro, da fantasia a fantasia. Ma questo tipo di piacere, soddisfa davvero? O in realtà aumenta il nostro malcontento? Chi clicca su una foto pornografica e si ferma, è soddisfatto? Chi fantastica per qualche secondo e poi si ferma, è soddisfatto? L’offerta del piacere mondano non può soddisfare un cuore che è stato creato per un piacere più profondo e duraturo.

Il peccato offre il tipo di piacere che prova un uomo arido vedendo un miraggio d’acqua. Sente un brivido di speranza, ma alla fine la delusione amplifica solo il vuoto.

La ricerca del piacere

Tuttavia Dio ha progettato il sesso per essere diverso tra marito e moglie. In Proverbi 5:18-19,

Salomone dice ai suoi figli:

Sia benedetta la tua fonte, e trova gioia nella sposa della tua gioventù.
Cerva d’amore, capriola di grazia, le sue carezze t’inebrino in ogni tempo,
e sii sempre rapito nell’affetto suo.

Dio usa immagini chiare per comunicarci la volontà che mariti e mogli godano intensamente l’intimità l’uno dell’altro. Il sesso è un buon regalo da un buon Dio che si diletta nella nostra gioia.

Fare l’amore è qualcosa di più del semplice piacere erotico: è l’intimità di due anime che si uniscono

Questo non significa che il sesso sia sempre piacevole o facile per le coppie sposate. Perché il matrimonio è l’unione di due persone in continua evoluzione e in continua crescita, persone che possono fallire e cadere, possiamo aspettarci che l’intimità sessuale sia, in termini di giorni e stagioni, agrodolce. Questo fa parte del saggio disegno di Dio.

Egli ha chiamato un uomo e una donna ad impegnarsi l’un verso l’altra, e fare l’amore l’uno con l’altra durante ogni stagione della vita. Fare l’amore in luna di miele può essere meraviglioso o terribile. I momenti intimi, sono condivisi quando si acquista una nuova casa, o quando ci muore un genitore. È perseguito quando Dio dà il concepimento e quando lo trattiene. 

Dio è molto meglio del sesso!

Dio ordina di fare l’amore per la coppia quando siamo ricchi o poveri, in malattia e in salute, nei bei momenti e nei brutti momenti della nostra vita – finché morte non ci separi – perché riflette il suo amore duraturo per noi.

Scopriamo la profondità del piacere quando ridiamo, piangiamo, preghiamo, confidiamo e speriamo insieme.

Fare l’amore è qualcosa di più del semplice piacere erotico: è l’intimità di due anime che si uniscono, un‘intimità che si approfondisce con il tempo. Dio ha creato questo livello di intimità, per riflettere l’impegno profondo, intimo, fedele, l’impegno di un buon cuore tra Gesù e la sua sposa, la chiesa.

L’obiettivo del sesso non è in definitiva il semplice godimento del tuo coniuge, ma sta nel gioire in Dio per questo dono. Dio è meglio del miglior sesso. Noi lo sappiamo perché per tutta l’eternità vivremo in nuovi cieli e una nuova terra, migliore di questa, un mondo in cui non vivremo il matrimonio o il sesso come lo viviamo oggi, ma avremo un piacere migliore e duraturo con Dio (Matteo 22:30, Salmo 16, Isaia 51:11, Apocalisse 21-22).

Agli sposati

1. Abbi fiducia in Dio quando l’intimità è assente

A volte, l’intimità sessuale può sembrare stagnante o inesistente. Non arrenderti. Pregate insieme. Passa oltre l’imbarazzo e il dolore. Confessa l’amarezza. Prega Dio di aiutarti.

Non voglio dire che se ti fidi di Dio e gli ubbidisci, tutte le tue lotte sessuali svaniranno. Questo non è vero. Quello che sto dicendo è che il vero piacere deriva dal ricevere ciò che Dio ci ha dato per fede, confidando che sia buono, e lo intende per il nostro bene (Salmo 119:68).

Il vero piacere non si trova nell’avere una vita sessuale fantastica, ma in un Dio incredibile. Porta la tua soddisfazione sessuale e la disfunzione sessuale a Gesù, perché questo è l’obiettivo finale di tutto ciò: portarti più vicino a lui.

 

2. La comunicazione rende l’intimità più intima

Fare semplicemente l’amore in giorni di gioia e tristezza non ti porterà più vicino al tuo coniuge. L’intimità è coltivata attraverso la comunicazione. Parla regolarmente di come vanno le cose in quest’area e di come potete gratificarvi meglio l’un l’altra. Parlare onestamente e ascoltarsi a vicenda sulle questioni intime fa parte del piano di Dio per attirarti più da vicino.

 

3. La contentezza nel sesso viene dal compiacersi in Dio.

Puoi avere il miglior coniuge del pianeta e goderti la vita sessuale più appagante che si possa immaginare, e tuttavia questo rimane: se i nostri cuori non sono soddisfatti in Dio, non saranno mai soddisfatti. I coniugi possono essere dei meravigliosi aiutanti, ma sono dei dispiaciuti salvatori. Il modo migliore per avere una vita sessuale benedetta è di deliziare il Dio che dà il dono. Gesù è sempre migliore di ogni dono che ti dà, incluso il sesso in matrimonio.

Ai non sposati

1. Non comprare falsi piaceri

Satana ti darà molte opportunità per soddisfare la tua frustrazione sessuale. Ma le fiamme fugaci della pornografia o le avventure vuote di sesso prematrimoniale finiscono per rubare solo il piacere che stai cercando. Mi rendo conto che è pazzesco resistere, specialmente quando non è in vista una fine, ma Dio promette di aiutarti. Aggrappandoti a lui nella battaglia, troverai la vera gioia che il peccato sessuale non potrà mai fornirti.

2. Proteggi il tuo futuro matrimonio

Il matrimonio è già difficile abbastanza così com’è. Ma se riempi il tuo cuore di immagini ed esperienze sessuali, metti te stesso e il tuo futuro sposo in un inutile difficoltà. Se Dio ti dà un compagno o una compagna, per certo sarà ciò di cui hai veramente bisogno. Riempendo il tuo cuore di aspettative irrealistiche o ingiuste, può finire per ostacolare l’intimità che Dio ha per te in futuro.

 

3. Trova gioia in Dio oggi

Ricorda che il tuo appagamento come persona, non dipende dall’essere sessualmente o romanticamente soddisfatti. Gesù non è mai stato sposato, non è mai stato coinvolto sentimentalmente e non ha mai fatto sesso. Eppure Gesù era la persona più umana e completa che sia mai vissuta.

 

Ora forse penserai: “Beh sì, grazie grazie tante, ma io non sono Gesù!”

Lo so, ma per favore ascolta questo: il piacere sessuale, alla fine, non ti soddisferà mai. Un marito o una moglie meravigliosa non ti soddisferà mai. Né il sesso né il coniuge possono fare ciò che solo Dio può fare.

Cerca di essere soddisfatto in Cristo, e se Dio ti dà uno sposo/sposa, sarai libero di goderti ancora di più la persona che ti sta accanto.

 

Traduzione a cura di Sharon Petralia

Raccomandiamo la lettura di FINALMENTE LIBERI, di Heath Lambert

 

 

Tematiche: Donne, Intimità, Matrimonio, Preghiera, Sesso, Sessualità, Vita Cristiana

Garrett Kell

Garrett Kell è pastore della chiesa battista Del Ray di Alexandria, Virginia, e membro associato della The Gospel Coalition. Lui e sua moglie, Carrie, hanno cinque figli.

© DesiringGod.org, © Coram Deo

Il presente articolo può essere utilizzato solo facendone previa richiesta a Coram Deo. Non può essere venduto e non si può alterare il suo contenuto.