Attenzione: Natale sta arrivando!

Sta arrivando.

I segni stanno già comparendo e dovresti considerarti avvisato. La tua famiglia sta per essere attaccata. No, non sarà l’attacco fisico del terrorismo, di un uragano o di un incendio boschivo. No, questo attacco è molto più sottile, seducente e attraente, ma infinitamente più pericoloso.

La tua famiglia sta per essere attaccata da una stagione di vacanze.

 

Forse stai pensando: di che cosa sta parlando Paul ?  Lasciami spiegare.

La stagione dell’Avvento è alle porte. Dovrebbe essere un tempo gloriosamente pacifico per ricordare la risposta finale di Dio ai suoi sostenitori di immagini perduti e ribelli. Quella risposta non era per condannare, ma per dare il dono ultimo della grazia – il dono di Se stesso – nella persona di Suo Figlio. Invece di una stagione pacifica di adorazione e celebrazione, l’Avvento si è trasformato in una guerra spirituale con la tua famiglia al centro.

Non ho problemi con le belle decorazioni, le feste di famiglia o il fare regali. Il periodo natalizio può essere un momento in cui le famiglie si riuniscono di nuovo, rinnovano le relazioni ed esprimono amore l’uno per l’altro. Tuttavia sono preoccupato perché c’è una guerra per la quale la storia definirà le credenze dei nostri figli su chi sono, su cosa hanno bisogno e su cosa sono le loro vite.

C’è una guerra per la quale la storia definirà il tipo di credo dei nostri figli in merito a chi sono, di cosa hanno bisogno e che cosa sono le loro vite.

Ogni essere umano vive fuori dal significato di una storia che definisce. La stagione dell’Avvento è diventata una battaglia tra due storie: una seducente e attraente, ma fondamentalmente falsa; e l’altra profondamente umile, ma ciò di cui ha bisogno ogni persona ovunque.

 

La falsa storia di Natale

La “storia di Natale” che la cultura circostante racconta ai nostri figli li pone al centro, al posto di Dio e di Dio solo. Guarda alla creatura per la soddisfazione piuttosto che all’adorazione del Creatore. Fa del piacere fisico il nostro bisogno primario piuttosto che dell’intervento di salvezza del Redentore. È dominata dalle comodità del momento piuttosto che dalle priorità eterne.

Ad ogni modo, la storia che i tuoi figli sentiranno più e più volte durante questa stagione è pericolosamente sbagliata quando si parla di chi sono e di cosa hanno bisogno. Essa li invita a trovare conforto dove non si trova il vero conforto, a riporre la propria speranza in cose che non potranno mai arrivare, a pensare che possono realizzare ciò che solo il Messia Gesù Cristo può fare.

 

La vera storia dell’avvento

Ma a differenza di questa falsa “storia di Natale”, la vera “Storia dell’Avvento” è umile e poco attraente. È una storia triste su un mondo terribilmente distrutto dal peccato, popolato da ribelli egocentrici che sono partecipanti volontari della propria distruzione. Si tratta di esseri creati per vivere per Dio, ma che vivono in ogni modo per loro stessi. Questa storia riguarda la detronizzazione del Creatore e l’incoronazione della Sua creatura. Si tratta di condizioni così disperate che Dio ha fatto l’impensabile, inviando Suo Figlio per essere l’Agnello sacrificale della redenzione. E perché è venuto Gesù? Perché eravamo così persi, così ridotti in schiavitù, così ingannati che semplicemente non c’era altro modo.

Vedi, finché i tuoi figli sentiranno e apprenderanno le cattive notizie, la buona novella non sarà interessante per loro. Soltanto nel momento in cui comprendiamo che è la nostra unica speranza, vale la pena celebrare la notizia che Gesù è venuto con una gloriosa missione di grazia per vivere, morire e risorgere al posto nostro.

 

Combattere la vera guerra

La battaglia dell’Avvento non riguarda la possibilità di cantare o meno sciocche melodie stagionali piuttosto che canti infarciti di verità bibliche, o avere del tempo per l’adorazione piuttosto che grandi feste in  famiglia. No, questa guerra riguarda la storia dell’identità, del bisogno, del significato e dello scopo nella quale i tuoi figli crederanno e per la quale daranno il loro cuore.

La vita è in realtà una battaglia di storie e la battaglia infuria più ferocemente quando la vera storia è destinata ad essere raccontata più ad alta voce.

Quindi goditi i regali, le decorazioni e le prelibatezze, ma quest’anno inizia a preparare presto la tua famiglia per la battaglia che arriverà raccontando loro la vera storia.

Prima che inizi a distrarti da tutte le tradizioni del divertimento vacanziero, inizia la battaglia per i cuori dei tuoi figli.

 

Le armi da usare per la guerra del cuore

Ecco cinque modi per aiutare i tuoi figli a concentrarsi sulla vera storia dell’avvento:

  1. Inizia presto.
    Non puoi iniziare abbastanza presto o raccontare la vera storia abbastanza spesso, visto che la falsa storia viene ascoltata ovunque. Non aspettare il giorno di Natale per presentare alla tua famiglia la Parola di Dio.
  1. Dì la brutta notizia.
    Proteggi la tua famiglia dalle notizie false raccontando loro le cattive notizie: il loro peccato e la separazione da Dio. Le buone notizie non sono buone a meno che non siano precedute da cattive notizie e la redenzione diventa bella quando comprendiamo la profondità del nostro bisogno.
  2. Avvertili sulla falsa storia.
    Goditi le tradizioni e il divertimento, ma cogli l’occasione per sottolineare come e perché la storia falsa che i tuoi figli sentiranno in continuazione non è vera.
  3. Presenta Gesù come il Dono dei doni.
    Esprimi l’amore facendo regali, ma ricorda ai tuoi figli che la creazione non può dare soddisfazione e che la nostra unica speranza si trova in un solo Dono: la persona, la presenza, l’opera e la grazia di Gesù.
  4. Inserisci la storia dell’Avvento ovunque.
    La stagione dell’Avvento ti offre una meravigliosa opportunità per aiutare i tuoi figli a comprendere loro stessi e ogni cosa nella loro vita dal punto di vista della nascita, della vita, della morte e della risurrezione di Gesù. La storia dell’Avvento insegna loro chi sono, di cosa hanno bisogno e quali sono le loro vite. Questa storia è l’unico modo affidabile che avranno di dare un senso alla storia delle loro vite individuali.

Nulla è più importante che aiutare i tuoi figli a capire che la grazia di Gesù risplende più luminosa di qualsiasi dono che il mondo possa offrire. È una luce che non si spegnerà mai e non sarà mai messa da parte.

 

 

(Traduzione a cura di Maddalena Bennardo)

 

Tematiche: Natale cristiano

Paul D. Tripp

Paul David Tripp è pastore, scrittore e conferenziere. E’ presidente di Paul Tripp Ministries, la cui missione consiste nell’applicare la potenza trasformatrice di Gesù Cristo alla vita quotidiana. Questa visione lo ha portato a scrivere 17 libri sulla vita cristiana, a realizzare 14 serie di insegnamenti e a viaggiare in giro per il mondo per parlare come oratore di conferenze. La passione che motiva Paul nel suo ministero è aiutare le persone a capire come il vangelo di Gesù Cristo offra speranza concreta in tutte le circostanze che le persone vivono in questo mondo travagliato.

© thegospelcoalition.org, © Coram Deo

Il presente articolo può essere utilizzato solo facendone previa richiesta a Coram Deo. Non può essere venduto e non si può alterare il suo contenuto.