Dieci domande per il nuovo anno

 

 

 

Anche i più fedeli a Dio ogni tanto hanno bisogno di fermarsi a riflettere sulla direzione della loro vita. È così facile passare da una settimana impegnativa all’altra senza mai fermarsi a riflettere su dove stiamo andando e dove dovremmo andare.

 

Quando il popolo di Dio era diventato incurante del suo rapporto con lui, il Signore li rimproverò attraverso il profeta Aggeo: “Ponete ben mente alle vostre vie!” (Aggeo 1:5). Li esortò a riflettere su alcune delle cose che accadevano loro e a valutare la loro scarsa spiritualità alla luce di ciò che Dio aveva detto.

 

 

Dieci domande

 

L’inizio di un nuovo anno è il momento ideale per fermarsi, guardare in alto e riorientarsi. Un ottimo momento per noi per “considerare le strade da prendere”. A tal fine, ecco alcune domande da porre in preghiera alla presenza di Dio.

 

  1. Qual è una cosa che potete fare quest’anno per aumentare il modo in cui gustate il vostro Dio?

 

Il nostro piacere in Dio viene prima di tutto attraverso i mezzi della grazia che ci ha donato. Egli ha promesso di benedirci in modo più diretto e coerente attraverso mezzi come la sua Parola, la preghiera e la chiesa. Un suggerimento specifico che vi offrirei è di includere una meditazione sulle Scritture insieme alla vostra lettura quotidiana della Bibbia. Se è necessario è meglio leggere meno e tuttavia, come risultato della meditazione, ricordare qualcosa, piuttosto che leggere di più e non ricordare nulla.

 

 2. Qual è una preghiera impossibile che potresti chiedere?

 

Ci sono più di una dozzina di affermazioni “ma Dio” nelle Scritture, come in Romani 5:8, che recita: “Ma Dio manifesta il suo amore verso di noi in questo che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi”. Situazioni umanamente impossibili sono state trasformate grazie a quel “ma Dio” (Efesini 2:1-7).  Quale sarà allora la tua preghiera “ma Dio” che pregherai il prossimo anno?

 

3. Qual è la cosa più importante che potresti fare per migliorare la tua vita familiare?

Se la tua famiglia non pratica il culto di famiglia, quella sicuramente è l’unica raccomandazione migliore che vorrei farti. Solo dieci minuti al giorno, semplicemente leggendo la Bibbia, pregando e cantando insieme – un evento che non richiede alcuna preparazione – è tutto ciò che serve. Il piccolo libro intitolato Adorare Dio in famiglia di Jerry Marcellino può insegnarvi moltissimo.

 

4. In quale disciplina spirituale volete fare progressi quest’anno?

 

Potrebbe essere una disciplina spirituale personale (cioè che pratichi da solo), o una disciplina spirituale interpersonale (che pratichi con altri credenti)? Una volta deciso, stabilite il prossimo passo da fare e quando lo farete.

 

5. Qual è il più grande spreco di tempo nella tua vita e come puoi riscattarlo?

 

I social media? LA TV? I videogiochi? Lo sport? Hobby? È molto facile per questi prendersi troppo spazio nel nostro cuore e del nostro tempo. È forse necessario un pentimento? Cercare di fermarsi da soli probabilmente non è la risposta migliore. Sostituirlo attivamente con qualcosa di meglio ci aiuta a “riscattare il tempo, perché i giorni sono malvagi” (Efesini 5:16).

 

6. Qual è il modo più utile per rafforzare la tua chiesa?

 

Mentre spesso sottolineiamo il fatto che i singoli credenti sono il corpo di Cristo (1 Corinzi 6:15), il Nuovo Testamento in realtà afferma sette volte a uno che la chiesa è il corpo di Cristo (Efesini 5:23). Non dobbiamo permettere che la nostra frequente enfasi sul nostro rapporto personale con Cristo minimizzi l’importanza della nostra adorazione a Gesù attraverso il suo corpo. Come può la vostra chiesa essere più forte quest’anno grazie a voi? Servendo? Donando? Pregando?

 

7. Per la salvezza di chi pregherete con più fervore quest’anno?

 

Pregare frequentemente e con fervore per la salvezza di qualcuno ci rende più sensibili alle opportunità di condividere il Vangelo con lei o lui. Vi impegnerete a pregare per la salvezza di almeno una persona ogni giorno di quest’anno?

 

8. Qual è il modo più importante, per grazia di Dio, che cercherete di rendere quest’anno diverso dall’ultimo?

 

Ovviamente, la sovranità di Dio regna su tutte le cose, e non c’è niente che possiamo fare per le cose che Egli introduce nella nostra vita. D’altra parte, sotto la sua sovranità, Dio ci dà un ventaglio di responsabilità su molti settori della vita. In quali di questi vorrebbe vedere un cambiamento rispetto all’anno scorso? Forse la risposta a questa domanda si trova in una delle risposte che hai letto sopra. A quale di esse senti lo Spirito Santo richiamare la tua attenzione con maggiore urgenza?

 

9. Cosa potresti fare per migliorare la tua vita di preghiera quest’anno?

 

Per molti, potrebbe essere semplice designare tempo esclusivamente per la preghiera, invece di pregare solo preghiere “mentre corri via e lavori”. Per altri, potrebbe essere importante imparare la semplice pratica biblica di pregare la Bibbia.

 

10. Quale sarà la cosa più importante da fare quest’anno che avrà un effetto tra dieci anni? Nell’eternità?

 

Le scadenze a breve termine tendono a dominare troppo la nostra attenzione. L’impegno e la stanchezza spesso limitano la nostra visione al solo superamento dell’oggi. Ma non lasciate che la tirannia dell’urgenza vi distragga da qualcosa che state trascurando e che avrebbe un enorme impatto a lungo termine sulla vostra anima, sulla vostra famiglia o sulla vostra chiesa.

 

Considerate il vostro nuovo anno

 

Il valore di molte di queste domande non sta nella loro profondità, ma nel semplice fatto che mettono a fuoco un problema o un impegno. Ad esempio, il solo fatto di porsi l’obiettivo di incoraggiare una persona in particolare quest’anno ha più probabilità di aiutarvi a ricordare di incoraggiare quella persona che se non vi foste prefissati quell’obiettivo.

 

Se avete trovato utili queste domande, potreste metterle da qualche parte – sul vostro telefono, sul computer, sul calendario o in qualsiasi altro posto in cui mettete i promemoria – dove potete rivederle frequentemente.

 

Spero che questo articolo vi aiuti a “considerare le vostre vie”, a elaborare piani e obiettivi, e a vivere questo nuovo anno con diligenza biblica, ricordando il principio che “I disegni dell’uomo solerte conducono certamente all’abbondanza” (Proverbi 21:5).

Ma in ogni cosa, ricordiamo anche la nostra dipendenza dal nostro Re, che ha detto: “Senza di me non potete far nulla” (Giovanni 15:5).

 

 

Tematiche: Crescita spirituale, Risveglio spirituale, Servire, Vita Cristiana

Don Whitney

Don Whitney

 

E’ professore di spiritualità biblica e preside associato presso il Southern Baptist Theological Seminary di Louisville, KY dal 2005

© desiringgod.org, © Coram Deo

Il presente articolo può essere utilizzato solo facendone previa richiesta a Coram Deo. Non può essere venduto e non si può alterare il suo contenuto.