Cos’è una chiesa locale?

 

Una chiesa locale è un gruppo di cristiani che si riuniscono regolarmente nel nome di Cristo per affermare l’appartenenza reciproca a Gesù Cristo e al Suo regno attraverso la predicazione evangelica.

Questo implica quindi cinque principali cardini su cui la chiesa locale si fonda:

– un gruppo di cristiani;
– una riunione regolare;
– un esercizio di studio;
– lo scopo di rappresentare ufficialmente Cristo e la sua legge sulla terra, radunandosi nel Suo Nome;
– la pratica della predicazione e degli ordinamenti per glorificarlo

 

Proprio come le parole pronunciate da un pastore uniscono un uomo e una donna e vanno a formare una coppia di sposi, così questi ultimi quattro punti chiave trasformano un comune gruppo di cristiani che trascorrono il tempo insieme in una vera chiesa locale.

La riunione è importante per una serie di ragioni.

In primis, quando ci si riunisce, noi cristiani dichiariamo apertamente la nostra fedeltà. Poi, insieme ci inchiniamo davanti al nostro Re, adorandolo. I faraoni del mondo possono anche ostacolarci, ma Dio chiama a Sé un popolo dalle nazioni per adorarlo. Lui è colui che forma la Sua chiesa vittoriosa.

Quando ci raduniamo, Dio attua il Suo governo attraverso la predicazione, le ordinanze e la disciplina. La predicazione del vangelo ci insegna “la regola” per la nostra nuova famiglia e dichiara il nome del nostro Signore spiegando il sacrificio che fece per diventare il nostro Re.

Inoltre, ci insegna i suoi comandamenti e ci riprende per la nostra disobbedienza, ma ci assicura sempre il Suo imminente ritorno.

Attraverso il battesimo e la cena del Signore, la chiesa sventola la bandiera e indossa l’uniforme dell’esercito della nostra nazione. Essi ci rendono visibili al mondo.
Essere battezzati significa essere identificarti con il nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, così come identifica la nostra unione con la morte e la risurrezione di Cristo (Matt 28,19; Rm 6,3-5).

Partecipare alla Cena del Signore significa annunciare la Sua morte e la nostra appartenenza al Suo corpo (1 Cor 11,26-29; cfr. Matt 26,26-29). Dio vuole che il suo popolo sia conosciuto e vuole una linea di demarcazione tra la chiesa e il mondo.

 

Che cos’è quindi la chiesa locale?

È l’istituzione che Gesù ha creato e autorizzato a pronunciare il vangelo del regno dei cieli, ad affermare gli insegnanti della Parola, a sovrintendere il loro discepolato e a smascherare gli impostori.

Tutto questo significa che noi non entriamo a far parte di una chiesa così “come” facciamo parte di una squadra sportiva.

Nel corpo del Signore, noi tutti ci sottomettiamo a loro.

 

 

Traduzione a cura di Lisa Artioli

Tematiche: Chiesa, Ministero, Teologia, Vita Cristiana

Jonathan Leeman

Jonathan Leeman 

E’ uno degli anziani di Capitol Hill Baptist Church in Washington, D.C., direttore editoriale di 9Marks e autore, più recentemente, di Don’t fire our church members: The Case for Congregationalism (B&H Academic, 2016) e Political Church: The Local Assembly as Embassy of Christ’s rule (IVP Academic, 2016).

© 9Marks.org, © Coram Deo

Il presente articolo può essere utilizzato solo facendone previa richiesta a Coram Deo. Non può essere venduto e non si può alterare il suo contenuto.